backhome

Vendere foto online: Informazioni e consigli

12 marzo // commenti 22 commenti

vendere foto online

Come vendere foto online: Guida che illustra come e dove vendere i propri scatti guadagnando online. Se vuoi iniziare a vendere le tue foto online, tutto quello di cui hai bisogno è una fotocamera digitale, una connessione ad internet e fotografie di qualità in alta risoluzione.

Vendere foto su internet oggi è molto semplice, per avere successo è necessario però sapere come fare e soprattutto conoscere il settore.

Professionisti contro appassionati di fotografia. Il mercato delle fotografie d’archivio in internet fino a qualche tempo fa, era esclusiva di due colossi del settore: Getty Images di Mark Getty, seguito da Corbis di Bill Gates. Entrambi leader della Stock photography, ovvero la compravendita di immagini, al servizio di case editrici e professionisti della comunicazione.

Negli ultimi anni, grazie anche al successo di portali di photo sharing come Flickr, sono nati moltissimi siti specializzati nella vendita di immagini a basso costo, i cosiddetti siti di Microstock. Il termine deriva dalla contrazione di ” Micropayment Stockphoto Site” cioè siti che per ogni foto venduta corrispondono un micro pagamento all’autore.



Stock VS Microstock

Le principali differenze tra siti di Stock e Microstock sono due:La prima è il prezzo, una media di 200 dollari per acquistare un’immagine d’archivio tradizionale contro 1/3 dollari sui siti di Microstock.

La seconda è la licenza di utilizzo: A differenza delle normali fotografie di Stock, che impongono pesanti limitazioni sull’utilizzo, le immagini presenti nei siti di Microstock, una volta acquistate, possono essere utilizzate un numero infinito di volte e senza limiti di tempo.

Il siti di Microstock hanno guadagnato terreno
ed oggi fanno diretta concorrenza ai colossi sopra citati con una strategia semplice ma efficace: Non acquistano i diritti esclusivi sulle immagini, ma si limitano a commercializzare milioni di immagini che gli stessi autori caricano sui siti, corrispondendo piccole Royaltys per ogni singola foto venduta.

I fotografi professionisti e i fotoamatori hanno ora la possibilità di scavalcare a piè pari le grandi agenzie fotografiche vendendo i loro scatti direttamente ai siti di Microstock.

Questo post vuole dare alcune sintetiche indicazioni su come vendere le proprie immagini ed ottenere nuove opportunità di guadagno creandosi un proprio mercato online .

Una precisazione è doverosa: Vendere foto online è alla portata di tutti, non è comunque concesso vendere qualsiasi immagine. Ci sono regole precise da rispettare. Ogni sito ha le proprie, ti consiglio di leggere i contratti e le modalità di accettazione, prima di sottoporre le proprie fotografie.

Quali foto possono essere vendute?

Tutti i siti di Microstock esigono fotografie perfette, caratterizzate dall’assenza di rumore digitale e prive di riferimenti a marchi protetti da copyright. Se nelle immagini sono ritratte persone riconoscibili, è richiesto che queste abbiano firmato la liberatoria per dichiarare il proprio consenso alla pubblicazione.

Vediamo in sinesi quali sono i principali requisiti per vendere foto sui siti di Microstock.

Proprietà dell’immagine

Per sottoporre immagini nei siti di Microstock ne devi essere l’autore. Nessun sito ti chiederà l’attestato di autenticità, ma se per caso si venisse a conoscenza della vera paternità della foto puoi incorrere in gravi conseguenze legali e richieste di risarcimento danni. Meglio non rischiare.

Risoluzione e rumore digitale

La maggior parte dei siti di Microstock hanno criteri di accettazione molto severi, valutano attentamente la qualità complessiva delle immagini e quindi il potenziale di vendibilità. Assicurati che le tue foto sino ad alta risoluzione, nitide, ben illuminate e prive di rumore digitale, spesso causato da sotto o sovra esposizione.

Qualità e vendibilità

Per avere mercato le foto devono essere commercialmente interessanti, utili ad editori ed agenzie di comunicazione. Per farti un’idea di cosa richiede il mercato, ti consiglio di esaminare le foto più popolari dei maggiori siti di Microstock che trovi verso la fine di questo post.

Loghi e copyright

Assicurati che le tue foto non abbiano alcun riferimento a marchi registrati protetti da copyright o includano immagini di terze parti.

Soggetti

Se le tue immagini ritraggono persone riconoscibili, assicurati di ottenere una liberatoria firmata da queste ultime per non avere alcun problema nel caso le foto vengano pubblicate.

Ottimizzare le immagini per i siti di Microstock

Quando inserisci le tue fotografie nei siti di vendita immagini, devi considerare che queste verranno ricercate tra milioni di altre. E’ utile prestare la massima attenzione a come si “descrivono” le immagini, che titolo inserire, quali parole chiave e categorie utilizzare. Questi dettagli possono fare la differenza e aiutarti ad ottenere la migliore visibilità possibile.

Descrizione foto, parole chiave e categorie

Chi è alla ricerca di una particolare immagine, sfrutta le categorie del sito e il motore di ricerca interno per trovare quella a cui è interessato. Fondamentale è scegliere un titolo adeguato che descriva nel modo più completo l’immagine e se possibile, contenga le parole chiave per cui si vuole che l’immagine venga trovata.

Semplicità e precisione devono essere alla base delle tue scelte. Descrivi in modo completo l’immagine che inserisci e non cercare di utilizzare parole chiave inappropriate per ottenere visibilità, può costarti la mancata ammissione, se non addirittura la cancellazione dell’account.

Licenze d’uso

Vendere una foto online attraverso i siti specializzati, significa concedere le licenza di utilizzo di quell’immagine, cioè permettere a qualcuno di utilizzarla per le esigenze più diverse e venire pagati per questo. In pratica puoi vendere le tue foto un numero infinito di volte concedendone l’utilizzo, la proprietà della foto rimarrà comunque tua.

Detto ciò, ogni sito ha le sue regole e diverse tipologie di licenze, ti prego quindi di leggere le note legali nelle sezioni dedicate all’interno del sito a cui intendi vendere le tue immagini.

Qui di seguito una breve descrizione delle licenze più utilizzate:

Royalty Free (RF)

E’ la licenza più utilizzata dai siti di Microstock. Regolamenta il rapporto tra il sito e l’utente finale, dando il diritto a quest’ultimo di utilizzare una risorsa. Una volta acquisita, l’utente può utilizzare l’immagine senza limiti di tempo e spazio, senza dover sostenere ulteriori costi. Non esiste una licenza standard, ogni sito offre una propria licenza. E’ opportuno leggere attentamente cosa intende il sito per licenza Royalty Free.

Licenza estesa

Extended license non è altro che una versione della licenza Royalty Free. Solitamente le modifiche a questa licenza sono fatte direttamente dai siti di Microstock eliminando o ampliando le restrizioni con un conseguente aumento di prezzo. Un esempio di licenza estesa riguarda l”utilizzo multiutente.

Editoriale

E’ una particolare tipologia di licenza tipicamente utilizzate dalla stampa. Questa permette di pubblicare articoli o reportage che ritraggono persone, eventi, luoghi considerati pubblici. La licenza editoriale consente al fotografo di vendere immagini di eventi o luoghi pubblici in cui sono ritratte persone, senza il loro consenso.

Sell the right

Letteralmente vendere il diritto di un’immagine. Chi acquista immagini con questa licenza diventa il proprietario della foto. L’autore verrà comunque sempre riconosciuto come il creatore dell’immagine venduta. Questa licenza viene spesso utilizzata quando è necessario avere l’esclusiva assoluta su un’immagine pubblicata

Guadagni

Chi possiede un archivio fotografico di qualità con foto commercialmente interessanti, ha buone possibilità di venderle nei siti di Microstock e ricavarne un guadagno. Ogni sito ha tariffe specifiche, variabili in base alla quantità di foto caricate, alla percentuale di download e non da ultime la buona qualità e l’originalità delle stesse. In media le commissioni variano, salvo casi particolari, dal 20% al 60% su ogni foto, venduta a prezzi molto bassi da 20 cent ad un massimo di 5 dollari.

L’impegno richiesto per avere successo e quindi guadagnare con i siti di Microstock è molto alto.
Il mercato è duro e la concorrenza molto alta. Se vuoi iniziare a guadagnare, devi essere paziente e pronto ad affrontare numerose delusioni. All’inizio farsi accettare le immagini dai siti , non è semplice, ti verranno rifiutate spesso e scoraggiarsi è facile.

Se le tue foto sono di valore, prima o poi sveleranno il loro potenziale e la tua esperienza ti permetterà di adottare strategie sempre più efficaci. Come in tutte le cose, non esistono guadagni facili, ma duro lavoro e voglia di mettersi in gioco. Di questo ne devi essere consapevole.

I dieci migliori siti dove vendere le tue foto

Il web offre migliaia di siti che consentono di vendere fotografie. Ogni sito ha le proprie regole e differenti modalità di pagamento delle commissioni. I siti che trovi elencati qui di seguito, sono i dieci migliori, i più conosciuti e quelli che ti permettono di ottenere la migliore visibilità. Ogni sito ha il link diretto alla sezione dedicata alla vendita di immagini e quello per valutare le condizioni contrattuali.

iStockphoto

vendere foto online

Link al sito| iStockphoto
Note legali| Contratto di licenza

Shutterstock

vendere foto online

Link al sito| Shutterstock
Note legali| Contratto di licenza

Veer

vendere foto online

Link al sito| Veer
Note legali| Contratto di licenza

Dreamstime

vendere foto online

Link al sito| Dreamstime
Note legali| Contratto di licenza

Bigstock

vendere foto online

Link al sito| Bigstock
Note legali| Contratto di licenza

123RF

vendere foto online

Link al sito| 123RF
Note legali| Contratto di licenza

Fotolia

vendere foto online

Link al sito| Fotolia
Note legali| Contratto di licenza

Photostockplus

vendere foto online

Link al sito| Photostockplus
Note legali| Contratto di licenza

Crestock

vendere foto online

Link al sito| Crestock
Note legali| Contratto di licenza

Depositphoto

vendere foto online

Link al sito| Depositphoto
Note legali| Contratto di licenza

Non è tutto…

Se vuoi approfondire l’argomento, conoscere maggiori dettagli sui siti di Microstock e scoprire tutte le tecniche per vendere le tue foto online, ti consiglio questi link che io stesso ho utilizzato per documentarmi.


Aggiornamento

Qui di seguito ti segnalo altre risorse interessanti per vendere foto online:

  • WebDesignerDepot ha pubblicato una guida (in lingua inglese), dove spiega in dettaglio come vendere foto online, dandoti moltissimi suggerimenti utili per capire e conoscere il mercato delle foto Microstock. Qui trovi la guida: “How To Sell Stock Photos” Parte 1 e qui la Parte 2.

Photo credits

Photo 1| Fox O’Rian
Photo 2| Angel shark
Photo 3| Johnkeane
Photo 4| Gaspi
Photo 5| Nobmouse
Photo 6| Amagill

22 Commenti Lascia un commento

  1. Ciao Agostino,
    un breve commento per darti il mio personale benvenuto nell’arena e per ringraziarti dell’inclusione del mio blog nella lista delle risorse utili. Una nota in più, il blog ha anche dei post in Italiano raggiungibili direttamente all’indirizzo http://microstock.it
    Saluti,
    roberto

    Rispondi
    • Un saluto a te Roberto e grazie per la precisazione. Sei il primo in assoluto ad aver fatto un commento su Webselecta! Il blog è appena nato, ma ha grandi ambizioni. Prossimamente pubblicherò altri post dedicati alle immagini. Stay tuned….

      Rispondi
  2. Grazie anche da parte mia per l’inserimento del mio bloggino e benvenuto. :)
    Marta

    Rispondi
  3. Sto pensando di vendere alcuni miei scatti in uno di questi siti,i consigli sono preziosi e chiari ma ho una domanda: posso mettere in vendita anche foto che ho già pubblicato, su Flickr per esempio!!??
    Grazie.

    Alberto

    Rispondi
    • Ciao Alberto,
      se leggi bene questo link troverai una proposta di vendita delle tue stesse foto pubblicate su Flickr nel circuito Getty Images.

      Quindi la risposta alla domanda:

      Posso vendere le mie foto pubblicate su Flickr nei siti di Microstock?

      Dipende dalla licenza di ogni sito, in linea teorica non dovrebbero esserci problemi, sicuramente su Getty Images puoi farlo.

      Per gli altri siti ti consiglio di leggere attentamente le note legali e il contratto di licenza. Lo trovi linkato alla fine di ogni sito recensito in questo post.

      Rispondi
  4. Ciao a tutti, vorrei sapere anche io come vendere le mie foto collegando il mio blog a questo sito magari, vi sono vari scatti fotografici e sinceramente mi piacerebbe avere un vostro parere sui miei scatti se possono essere interssanti o meno,iofotografo-mauro.blogspot.com
    comunque il fine e’ quello di cominciare a guadaganre qualcosa per poi riinvestire in niove attrezzature fotografiche.
    Grazie per la vostra attenzione Mauro

    Rispondi
  5. Ho visto ora che hai inserito il link al mio sito tra le risore utili. Grazie ;-)
    Moreno

    Rispondi
  6. Per pubblicare e vendere le proprie foto nei siti che avete indicato è necessaria la partita iva ?

    Rispondi
    • I pagamenti dei vari siti di microstock vengono solitamente erogati via PayPal. Non è quindi necessario avere una partita IVA.

      Un consiglio: prima di pensare a come guadagnare vendendo foto online è opportuno valutare attentamente quanto e come è possibile guadagnare.

      Puoi approfondire l’argomento nella sezione “Guadagni” della guida,

      Rispondi
  7. Grazie per aver postato una guida molto utile e soprattutto chiara trasparente e permettimi di osare nitida…… :)

    Rispondi
  8. Tra i dieci siti che hai elencato se puoi consigliare 2 al massimo 3 di quelli che pagano bene e pagano puntuali e quali accettano qualsiasi soggetto fotografato.
    Poi scusa l’ignoranza ma cosa è questa forma di pagamento in Pay Pal che questi siti danno in cambio delle tue foto?
    Poi se mi puoi consigliare di mandare foto a più di uno o scegliere uno e basta e concentrare tutte le tue foto su questo?
    Poi mi sembra di aver capito che non accettano foto che hanno vinto concorsi fotografici e se io ho fatto video fotografici con le mie foto e mandate su web le accettano?
    per il momento mi fermo qui.
    Grazie per la tua risposta.

    Rispondi
  9. Ciao,
    consiglio di utilizzare i microstock principali fotolia, 123rf, dreamstime, istock, shutterstock poi ci sono depositphotos canstokphoto

    io oltre ai microstock sto realizzando da pochi giorni il mio personale microstock: Carbonini Marco Photo Store.

    Rispondi
  10. Ho provato a vedere i siti per la vendita delle foto e a tutti mi sembra che manchi una cosa:
    Non ho trovato uno spazio per le richieste degli acquirenti.
    Una persona cerca una foto di un luogo dove non riesce a recarsi o un’altra cosa “x”.
    Fa una richiesta sul sito e poi chi riesce gli posta la foto.
    Un sito che vendeva foto lo aveva per poi toglierlo.
    Esiste un qualche cosa di alternativo?
    Saluti, Andrea.

    Rispondi
  11. Ciao e grazie

    per avermi spiegato cos’è un editoriale, ho molte foto di feste ed eventi popolari dove però non ho richiesto la liberatoria.

    Preciso che chi ha molti negativi e positivi (diapositive),come me, li può passare allo scanner, su istock photo, spiegano anche che risoluzione usare.

    Rispondi
  12. Anzitutto grazie per i preziosi consigli, così esaustivi da convincermi di provare a vendere online le mie immagini.

    Sono illustratore e appunto volevo chiedere se le proprie immagini, in questo caso illustrazioni possono essere vendute su più siti oppure è necessario e consigliabile sceglierne uno?

    E nel caso la scelta deve essere solo di un sito, quale è il più adatto alla vendita di illustrazioni?

    Grazie per l’attenzione.
    Saluti
    Donato

    Rispondi
  13. Ciao Donato,

    per rispondere in modo preciso alla tua domanda, mi sono fatto aiutare da Giordano Aita esperto illustratore e con una solida esperienza di vendita di illustrazioni e foto online.

    Giordano suggerisce:

    “Secondo me non ha più molto senso dare l’esclusività a nessuna agenzia. Ti posso dire secondo la mia esperienza che il sito dove si vende meglio, illustrazioni, e non, è Shutterstock. Non sottovaluterei i siti stile zazzle.com, dove le illustrazioni stampate sui vari loro articoli/gadget danno buoni risultati, sto in questo momento proprio caricando lì”.

    Rispondi
    • Ma siete stupendi!

      Grazie mille per la prontissima risposta in un sabato mattina!!

      Infatti il mio primo e unico sito (che fatica riuscire a capirci qualcosa con il mio scadente inglese) per il momento é stato proprio Shutterstock e proprio ieri mi é arrivata la conferma delle mie illustrazione anche se ne hanno scartate tre (le migliori cacchiolina) perché da quel po’ che ho capito vogliono delle prove certe dell’originalità delle immagini (devo dire che sono fiscali e dettaglisti fino al midollo).

      Proveró anche zazzle.com allora!

      Grazie ancora Agostino e Giordano!

      Un caro saluto e vi farò sapere presto se la cosa promette e funziona!!

      Rispondi
  14. Salve a tutti,

    volevo una spiegazione sul pagamento delle tasse per eventuali guadagni della vendita di foto tramite microstock. Sono al corrente che non è necessaria la partita iva, ma comunque devono essere dichiarati nel 730?

    Grazie in anticipo

    Rispondi

Tutti i link sono "No Follow Free". Per saperne di più

Feed RSS dei commenti a questo post. TrackBack URL

Lascia un commento

Seguimi su Google+
Non perdere gli aggiornamenti!

Sono anche su Twitter :)