backhome

Stampare Fotolibri, Album e Book Fotografici Online: I Migliori Servizi

6 agosto // commenti 115 commenti

Stampare album fotografici, fotolibri, photo book online: I migliori servizi per stampare le tue foto online ed ottenere stupendi book fotografici personalizzati in modo semplice e spendendo poco.

Quanto foto digitali hai scattato? Sono sicuro che il tuo hard disk è pieno di scatti memorabili delle tue vacanze o delle più diverse occasioni, lauree, matrimoni, compleanni.

Nessuno, ti obbliga a lasciare i tuoi scatti nell’hard disk!

Stampare album fotografici è diventato oggi molto semplice ed economico grazie ai numerosi servizi offerti dalla rete. Un modo originale per valorizzare le tue fotografie e realizzare un album fotografico da sfogliare ogni volta che vuoi con amici e parenti o da regalare come ricordo a chi vuoi.

Stampare un album fotografico composto da foto di qualità, dall’aspetto professionale e personalizzato secondo i tuoi gusti è possibile grazie ai numerosi servizi di stampa digitale online.

Il loro funzionamento è pressoché simile: Si procede al caricamento delle foto, si organizzano e infine si personalizza l’aspetto, come per esempio la tipologia di album, il tipo di copertina, il layout, i testi, lo sfondo da applicare.

Il risultato sarà un album fotografico personalizzato che ti sarà recapitato a casa nel giro di pochi giorni.

I servizi disponibili online sono davvero numerosi, ognuno ha caratteristiche, prezzi e livelli di personalizzazione differenziati. Qui di seguito ho raccolto i migliori servizi per realizzare album fotografici online partendo dalle tue foto digitali. Servizi affidabili che hanno ricevuto le migliori recensioni e feedback da parte degli utenti della rete.

Blurb

Blurb è uno dei migliori servizi esclusivamente dedicato alla creazione e stampa di album fotografici online che assomigliano a veri e propri libri. E’ sufficiente caricare le proprie foto e con il fantastico software offerto dal sito, creare stupendi book fotografici personalizzati secondo i propri gusti. Attraverso template già pronti e semplici procedure guidate, è possibile ottenere un album fotografico unico e personalizzato, potendo scegliere tra molte opzioni come per esempio la tipologia di album, il tipo di carta, la copertina ecc. Infine il servizio permette di mettere in vendita le proprie opere tramite un sistema e-commerce.

Link al sito| Blurb


Hofmann

Hofmann è il leader del mercato spagnolo e portoghese per la stampa digitale online di book fotografici e altri prodotti personalizzati. Offre un ottimo servizio di creazione, personalizzazione e stampa di album fotografici. Attraverso il software offerto dal sito potrai creare i tuoi libri fotografici potendo personalizzare praticamente tutto: Il tipo e il colore della copertina, i layout e i numeri delle pagine e aggiungere centinaia di effetti grafici e testi alle tue foto. Sono disponibili diversi formati e supporti per rendere unici i tuoi album fotografici.

Link al sito| Hofmann


Picaboo

Picaboo è un servizio dedicato esclusivamente alla creazione e stampa di album fotografici personalizzati di altissima qualità. Richiede l’installazione di un software proprietario per la creazione degli album. Il software è davvero ottimo, offre molte funzionalità, correzione occhi rossi, regolazione di contrasto e luminosità e ben 250 layouts preformatati suddivisi in categorie e 18,000 backgrounds con cui personalizzare i tuoi album. Da segnalare la funzione di autocomposizione, che permette di ordinare e distribuire automaticamente le diverse foto all’interno dell’album. Numerosi i formati e i supporti disponibili per la stampa degli album, completano l’offerta di Picaboo.

Link al sito| Picaboo


Photocity

Sevizio online che permette tra le altre opzioni di stampa digitale di creare e stampare album fotografici online. Dopo anni in cui il servizio è stato aspramente criticato da parte degli utenti, Photocity è oggi una della maggiori società italiane per la stampa online di foto digitali. La caratteristica che rende interessante questo servizio è l’ottimo rapporto qualità prezzo. L’aggressiva strategia di marketing, unita all’alta personalizzazione degli album fotografici, possibile grazie al software proprietario Halto3, fanno di Photocity un servizio molto interessante ed economico per la stampa di album fotografici professionali.

Link al sito| Photocity


Rikorda

rikorda-fotolibri-online

Rikorda è il network italiano che unisce oltre 5600 negozi di fotografia: attraverso il sito è possibile ordinare con il proprio computer e ritirare il prodotto direttamente in negozio, evitando spese di spedizione e pagamenti online. Rikorda offre un’ampia gamma di prodotti sui quali è possibile stampare foto di ottima qualità, la sezione dedicata ai fotolibri è molto completa. Direttamente dal sito, o con il software gratuito, è possibile caricare le proprie foto (da computer o da Facebook, Flickr e Picasa) per impaginare e stampare il fotolibro per le proprie esigenze. Da segnalare la varietà di carta, stampa, rilegatura e prezzo dei fotolibri stampati.

Link al sito| Rikorda


Pixum

Pixum è uno dei servizi più apprezzati per la stampa di fotolibri online di diverso formato. Il servizio garantisce alta qualità di stampa, una vasta gamma di supporti e formati e tempi brevi di consegna. La creazione di album fotografici e fotolibri e la loro personalizzazione è semplice ed intuitiva grazie al software proprietario localizzato in lingua italiana. Procedure guidate, numerosi layout e disegni sono a disposizione per rendere unico il tuo photo album. Un ottimo rapporto qualità-prezzo, rilegatura e stampa professionale delle foto fanno di Pixum un servizio pratico ed economico per creare e stampare album fotografici online.

Link al sito| Pixum


Shutterfly

Shutterfly offre, tra gli altri, anche un ottimo servizio per cerare, personalizzare e stampare album fotografici di qualità, partendo da una serie di foto digitali. Offre un configuratone online semplice ed intuitivo da utilizzare, attraverso il quale è possibile personalizzare completamente l’album o scegliere procedure guidate e template preformattati. Alcuni semplici strumenti sono utili per la modifica e il miglioramento delle immagini. E’ possibile scegliere tra diversi formati e supporti e personalizzare l’album con didascalie, immagini in background e copertine. Da segnalare la possibilità di importare le immagini direttamente dal proprio account di Facebook.

Link al sito| Shutterfly


Myphotobook

Myphotobook consente di realizzare album fotografici online. Offre una fantastica gamma di fotolibri che sono disponibili in tutte le forme e dimensioni, con diverse copertine e rilegature tra cui scegliere. Attraverso il software messo a disposizione dal sito, disponibile sia per PC che per MAC, è possibile creare e personalizzare un album fotografico dall’aspetto professionale. Il suo utilizzo è semplice ed intuitivo, con pochi click e procedure guidate è possibile creare velocemente un album fotografico. E’ possibile inoltre, creare un file personalizzato in Photoshop o Indesign e caricarlo sul sito per procedere alla stampa di vere e proprie pubblicazioni personalizzate.

Link al sito| Myphotobook


Hai provato un servizio per la stampa di fotolibri, album o book fotografici online?

Lascia il tuo commento sincero, sarà sicuramente utile a chi legge questo post, perchè sta cercando informazioni e vuole sapere come si è trovato chi ha già utilizzato un servizio di stampa di fotolibri online.

Grazie per il tuo contributo ;)

Photo credits| Robotography

115 Commenti Lascia un commento

  1. Ne proverò qualcuno e ti farò sapere.

    Rispondi
  2. Ciao Agostino,
    sarebbe utile capire i pregi e difetti di ognuno d’essi. Dalla tua descrizione viene spontaneo usarli tutti; vorrei invece capire su quale orientarmi.

    Grazie comunque per il buon articolo.
    Ciao

    Rispondi
    • Ciao Sebastiano,

      per esperienza personale il miglior sito per stampare album fotografici online è Blurb: Ottimo rapporto qualità prezzo :)

      Picaboo e Hofmann non li ho utilizzati, ma dalle recensioni e feedback letti in giro per la rete, sembrano avere tutte le carte in regola per poter essere classificati rispettivamente al secondo e terzo posto.

      Grazie per la precisazione e il commento.

      Un saluto.

      PS: Se fai stampare le tue foto con uno dei servizi elencati in questo post, mi piacerebbe che tu scrivessi il tuo parere.

      Rispondi
  3. grazie del resoconto. mi hai setrzato veso blurp che infatti sembra un’ottima scelta (nonostante il nome poco appetibile).
    cercherò di ricordarmi di farvi sapere com’è andata!

    Rispondi
  4. Ottimo! Aspetto un tuo feedback ;)

    Rispondi
  5. Io sono all’ottavo album con Hoffmann e devo dire che sono semplicemente stupendi, uno meglio dell’altro… Facendoli ci si migliora…confrontandoli con altri non c’è paragone.

    Molto molto meglio di Photocity prendendo la qualità top.

    Adesso proverò con Picaboo…dopo dieci libri, anche se mandano gli aggiornamenti vorrei un po’ cambiare.

    Rispondi
  6. Ciao,
    Io sono di Barcellona ed ho provato Hofmann ed è stupendo per fare fotoalbum, poi il software è davvero intuitivo, ma è disponibile solo per PC -ed i usuari Mac rimaniamo fregati-. La cosa buona è che ha tantissimi “layout” di foto anche per doppie pagine -non solo pagina per pagina, individualmente-.

    Infatti, sto cercando di fare un libro con Blurb è non trovo come mettere una foto che occupi più di una pagina -l’unica opzione che da è mettere una sola foto in doppia pagina, ma non, ad esempio, una foto grande che occupi 3/4 delle due pagine e poi due foto piccole a un lato, o una foto grande e un testo. Lo trovo molto limitante.

    O forse non ho saputo trovare il modo. Secondo me è per fare libri di paginazione classica, non per album fotografici.
    Picaboo… ti permette solo album quadrati, non verticali, se non ricordo male :(

    Agostino, auguri per la pagina, da ieri sto provando diversi album, visto che con Hofmann avevo le porte chiuse. Solo che non ho trovato ancora l’alternativa buona a Hofmann… snif.

    Blurb mi sembra bellissimo ma limitante. Lo terrò in conto per fare altro tipo di cose.

    Rispondi
    • Ciao Sandra,
      ti ringrazio per aver condiviso le tue impressioni sui servizi per creare fotoalbum online.

      Io ho sempre utilizzato Blurb e mi sono trovato molto bene, sia per quanto riguarda il software di gestione che della qualità degli album.

      Certo per esigenze particolari devi trovare un compromesso nel layout, ma alla fine riesci sempre a trovare la soluzione ottimale, nonostante alcune limitazioni.

      Un saluto.

      Rispondi
      • Ciao, Agostino
        Purtroppo ho comprovato che non si possono editare le doppie pagine su Blurb (no si può giocare con le pagine “affacciate”), un vero peccato. Nel sito informano che sarà possibile in futuro. Nel frattempo, niente, rimpiango Hofmann e mi dico che Blurb sarà possibile solo per fare paginazioni proprio semplicissime, anche se molto belle e di qualità.
        Un saluto e di nuovo grazie per la iniziativa

        Rispondi
    • Ciao Sandra,
      per quanto riguarda Blurb, se ho capito bene il tuo quesito, devi usare il layout foto doppia pagina, una volta inserita la foto, con il tasto dx del mouse clicchi sulla foto e la “separi”, poi edit layout sulla facciata che ti interessa e aggiungi testo e altre foto :-)

      Rispondi
      • Ciao Landre hai 2 opzioni:

        1) Metti una foto a doppia pagina con il layout a doppia pagina e tanti saluti (non puoi metterci altre foto)

        2) Usi due pagine separate con un layout di pagina sola ogni una (o separi come dici tu una doppia pagina se prima avevi pensato a una doppia pagina e poi ti penti) a quel punto metti tante foto come vuoi in ogni una delle due pagine affacciate -quindi le tratti separatamente-.

        A meno che Blurb abbia cambiato il software nel frattempo.

        Rispondi
        • Ciao Sandra,
          se vuoi mettere una foto a pagina doppia e poi aggiungere sopra altre foto o testo con Blurb lo puoi fare.

          Per farlo devi scegliere il layout a doppia pagina, fare drag & drop della tua foto e una volta inserita cliccare con il tasto dx del mouse sulla foto e selezionare la voce “separa foto” (non mi ricordo esattamente come si chiama).

          A questo punto la tua foto a doppia pagina viene suddivisa in due da Blurb.

          Selezioni la facciata che ti interessa e clicchi su edit layout a questo punto puoi aggiungere foto e testo. :-)

          Spero di esserti stato utile.

          Ciao.

          Rispondi
          • Ottimo, Landre, grazie!!!
            Io avevo chiesto a suo tempo pure ai tecnici di Blurb e mi avevano detto che non si poteva fare questo che mi commenti ma che volevano introdurre dei miglioramenti… forse hanno aggiunto questa possibilità nell’ultima versione software, quella della fine dell’anno scorso (o maggari c’era e alcuni tecnici non lo sapevano!)
            Grazie mille

            Rispondi
            • Ciao Sandra,
              cosa mi dici di Hofmann? Qualitativamente è superiore o inferiore a Blurb?
              Io non lo conosco e sarebbe molto gradito il tuo parere. :-)
              Grazie, buona giornata

              Rispondi
        • Ciao Sandra,
          ho da pochissimo finito il mio fotolibro su Blurb dopo due mesi di lavoro.

          Devo dire che inizialmente avevo il tuo stesso problema di utilizzare i 3/4 di due pagine per una sola foto, come si fa nei normali libri professionali di fotografia, ma purtroppo i Layouts disponibili permettevano solo foto intera su due pagine.

          Tale soluzione spesso non e’ fattibile date alle diverse proporzioni della foto rispetto alle due pagine, con necessita’ assoluta di ritagliare la foto che molto spesso perde moltiissimo il suo significato.

          Nell’ultima versione del software c’e’ la possibilita’ anche di editare tali “layouts doppi” in modo da poter aggiustare al meglio le proprie foto.

          Per farlo non e’ abbastanza semplice:

          – scegliere il layout doppio
          – caricare la foto che si vuole su due pagine
          – fare tasto dx del mouse sulla doppia pagina del “Page navigation” panel e selezionare l’opzione “Break two-page photo spread” dal menu che comprare. In Italiano dovrebbe essere qualcosa come “separa”

          A questo punto se vuoi una foto a 3/4 su due pagine devi in pratica creare due photo Box su due pagine diverse e metti la stessa immagine su entrambi.

          Ridimensiona un photoBox di una pagina in modo che la fine della foto sul margine dx coincida perfettamente con l’inizio del margine sx della pagina successiva

          Questo l’unico modo laborioso e non user friendly che si deve fare per ottenere la foto su 3/4 di due pagine.

          Altrimenti dovresti farti il layout del libro direttamente usando Adobe InDesign e non il software di Blurb.

          Se dai un occhiata al mio libro alcuni layout doppi sono stati fatti cosi’ altri utilizzando i layout di default dell’ultima versione di Blurb. Il link del libro e': http://it.blurb.com/books/3111834

          Per quanto riguarda il mio giudizio su Blurb, devo dire che ho visto stampati i suoi fotolibri e a mio parere sono molto buoni sia come carta, che come qualita’ e soprattutto come fedelta’ dei colori. Inoltre Blurb permette di vendere il proprio libro stampato sul loto book store senza ulteriori prezzi.

          Le pecche di Blurb sono:

          – prezzi troppo alti per la stampa di un fotolibro, qualora si pensi di metterlo in vendita. Circa 80-90€ per un fotolibro da 120pagine, quando in libreria si trovano quelli del National Geographic a 40-50€ con 200 pagine
          – poca flessibilita’ e scelta dei layout utilizzando il loro programma. Se si vogliono cose diverse si e’ costretti ad utilizzare Adobe InDesign
          – Possibilita’ di non espandere la vendita del proprio libro su altri store come Amzaon, Itunes o altri, come fa Lulu.com o altri siti di editoria on-line
          – Non e’ possibile ottenere il codice ISBN sul proprio fotolibro, da utilizzare a livello internazionale

          Rispondi
          • Te ne sono davvero grata! Grazie, grazie, grazie!
            Beh si, vedo che il software di Blurb continua a non essere user-friendy… questo è soltanto uno dei numerosi esempi. È vero che il risultato è un libro elegante e di qualità, ma il prezzo a pagare in sforzo è alto!

            Rispondi
            • Questi sono i pro e in contro delle cose:
              – se il software e’ user friendly, non puo’ essere professionale e viceversa (vedi ad esempio Photoshop)
              – se il prezzo e’ alto, significa che la qualita’ e’ alta (non sempre vero, ma molto spesso e’ cosi’

              Rispondi
  7. Molto interessante tutto questo, grazie…

    ho visto che consigli vivamente Blurb, ma mi interessava anche sapere se hai mai avuto problemi doganali/fiscali nell’importare i libri dagli USA. Non vorrei ritrovarmi a pagare ulteriori importi ed aspettare per dei mesi che il libro venga sdoganato…

    grazie

    Rispondi
    • Ciao Pier,

      Blurb ha anche una filiale europea, quindi paghi solo il fotolibro che scegli più le spese di spedizione, senza tasse aggiuntive o dazi doganali.

      Se effettui l’ordine, mi piacerebbe avere un tuo feedback sul servizio, magari con un commento a questo stesso post.

      Un saluto.

      Rispondi
      • Per ora mi sono limitato ad ordinare il campionario… (Swatch lo chiamano…).
        In effetti sembra comodo, ti fanno toccare con mano una panoramica completa delle tipologie e delle dimensioni di stampa e delle altre finiture, per poter fare delle scelte più ponderate. Così vedo anche come si comportano a livello di tempistiche sulla consegna.
        Se l'”esperimento” funziona allora si procederà con la stampa…

        Rispondi
  8. Ciao a tutti. Io ho usato sempre photocity e una sola volta , un altro sito (foto.com) che non hai elencato Agostino, quindi se vuoi puoi anche cancellare il nome, anche perchè come qualità non mi ha molto entusiasmato.
    Stavo cercando appunto una altrernativa a photocity, anche per poter variare un pò con i layout e a dire il vero volevo fare proprio quello che faceva Sandra, cioè mettere una foto come sfondo che prendesse parte due pagine aperte, in un libro orizzontale, ad esempio.
    Questo photocity, te lo fa fare solo con alcuni album verticali se non ricordo male.
    Vorrei quindi provare hofmann, però non so come si comporta con la spedizione in Italia (Sandra è a Barcellona se non sbaglio) e con i costi. Photocity è molto economico in effetti.
    Qualcuno ha qualche esperienza in merito?
    Caspita Pier: Blurp in una settimana?
    Però.. e le spese di spedizione sono elevate?

    Rispondi
  9. Ciao Mimmo
    Proprio ieri mi è arrivato il primo libro fatto con Blurb; bellissimo, ne sono molto contenta. Sembra un vero libro.
    Comunque penso ancora che il software è un vero limite se uno vuole fare un album di foto velocemente e con tante possibilità. Il software di Hofmann è mille volte meglio in questo senso. Blurb invece è meglio se vuoi fare più un libro con testo e foto e non un classico album. In questo senso, a me Blurb mi ha dato la idea di includere testi lunghi che prendo dal mio blog o dal mio taccuino di viaggio, e ne sono entusiasta, adesso.
    Ma se interessa di più fare un album di foto classico e, ad esempio, se tu vuoi ingrandire una foto o spostarla in un altro posto della pagina, con Hofmann fai clic sulla pagina e hai risolto. Invece con Blurb devi fare un altro passo: chiedere di andare a una seconda pagina, la “layout” della pagina, poi spostare la foto… Se vuoi spostare il quadro di testo, non te lo permette di fare se il testo era già sulla pagina, devi fare un cut, modificare il quadro di testo nella pagina di layout e poi, una volta tornato sulla pagina vera e propria del libro, fare un paste del testo.
    E poi ancora oggi con il nuovo software di Blurb appena arrivato credo che non poi giocare con più di una foto in doppia pagina -al massimo ti permete di mettere una foto che occupi la doppia pagina, ma non poi mettere, ad esempio, due o tre foto che vadano da una pagina all’altra-.
    Devo dire, non ostante, che a volte più semplice è più bello e mi è piaciuto tantissimo il libro di Blurb, e quindi ho cominciato a farne un secondo. Ho chiesto carta Premium brillante -Premium fa si che le pagine siano meno trasparenti e non si veda la foto della pagina anteriore-. I costi di spedizione se non ricordo male erano di 6 euro -forse perché come spiega Agostino Blurb ha una delegazione in Europa-. E sono stati velocissimi nel stampare ed inviare.
    Comunque non credo che avrai problemi di spedizione con Hofmann. A me me gli hanno spedito a Barcellona le due volte che ho stampato con loro ma vivo a Roma e altre aziende di Barcellona mi inviano cose e sempre arrivano.
    Una ultima cosa. Hofmann per difetto ti fa un album di foto di pagine spesse -di cartone per dire-. Se vuoi una cosa più simile a un libro lo puoi anche fare ma devi cercare questa opzione.
    Ciao e buona fortuna
    Sandra

    Rispondi
    • Ciao Sandra,
      io conosco abbastanza bene Blurb, (ci ho stampato 4 album) ma non conosco Hofmann e Picabo.
      Sapresti dirmi tra Hofmann e Blurb quale preferisci in termini di qualità delle immagini?
      Con Blurb ho sempre usato la carta ProLine Perlata e sono molto soddisfatto della qualità,e della professionalità del servizio, stavo cercando qualche cosa di eccelso…
      Grazie

      Rispondi
      • Ciao Landre
        Il problema è che con Hoffmann ancora non ho usato il formato “libro”, che è quello che usa Blurb, ma soltanto il formato “album”, che vuol dire con le pagine in cartoncino, non in carta da libro. La qualita album Hoffmann in cartone comunque mi è sembrato molto soddisfacente… vorrei provare presto quella in formato libro.

        Rispondi
  10. @Mimmo

    Sandra è stata ottima con il suo commento, spero ti sia di aiuto per stampare il tuo fotolibro online.

    Rispondi
  11. A me sta per arrivare il primo album fatto con Blurb… Sono curiosissima :)
    E comunque Blurb ti permette di lavorare anche con Adobe Indesign per fare cose più professionali e se stampi su carta Proline (140#), dev’essere ancora più pesante della premium (100#)… Per ora ho fatto l’album del viaggio di nozze per impratichirmi… poi passerò all’album del matrimonio, con rilegatura e carta più pregiata. Vedremo :)

    Rispondi
  12. Caspiterina! Che velocità! Grazie per le risposte così immediate. Sandra a questo punto mi stai indirizzando verso blurp però! Comunque, ho confrontato i servizi ecomicamente parlando, i vari libri che offrono i tre siti che ho preso in esame.
    Ovviamente ho considerato le misure che interessano a me; allora a parità di dimensioni:
    -Photocity:
    1) libro crystal (30×20) 40 pagine; con possibilità di personalizzare tutto, compresa la copertina (io non uso nel le foto da incollare ne le clip art adesive). Prezzo 21,70 euro (0,49 per pagina agiuntiva). La spedizione è intorno ai 7 euro.
    2) libro&foto (27×34) 46 pagine; tutto come sopra. Prezzo 23,50 euro. -54 pagine: prezzo 27,50 euro e 60 pagine prezzo 31,20 €. Più spedizione chiaramente
    -Blur: libro large landscape, standard paper, (33×28) hardcover-imagewrap, che se non ho capito male ha la copertina rigida personalizzabile non staccata dalla rilegatura. 21-40 pagine costa ben 50,95 euro più spedizione intorno ai 7 euro.
    -Hofmann: libro: DIGITAL PRINTED ALBUM (21×29) 42 pagine costa 44 euro spedizione cmpresa e invece quello 29×29 costa 51 euro spedizione compresa.
    A primo acchitto sembra photocity avere la meglio dal punto di vista strettamente economico visto che io non ho mai provato gli altri servizi.
    Se qualcuno di voi invece ha potuto vedere la differenza me la può indicare? Please?
    Io comunque sto iniziando a comporre l’album con hofmann, poi al limite deciderò se comprarlo.
    Magari se mi delucidate anche dal punto di vista della carta da usare ad esempio mi fareste un altro grande favore.
    Scusate il “niubbismo” acuto di cui sono affetto!! ;)

    Rispondi
    • Ciao Mimmo!

      Sulla carta che ho preso te ne ho parlato, anche la differenza di carta scelta con Blurb (tipo libro, in concreto Premium) e Hofmann (tipo cartoncino, ma c’è anche opzione libro).

      A me un libro standard portrait di Blurb de ben 130 pagine è costato 53 euro aprox + 6,5 spedizione aprox.

      È sempre buono provare diverse opzioni e a volte 5 euro di differenza tra 2 prodotti non sono tanti se pensi che vorrai il libro di foto con te tutta la vita.

      Io sono contenta sia con Blurb (più elegante, grandi possibilità di combinare testi di diversi paragrafi e foto) e Hofmann (più divertente perché molte più combinazione di layout e soprattutto molto più facile di comporre e personalizzare se vuoi pratticamente solo foto con solo una descrizione breve di testo)

      Spero di esserti stata di aiuto.

      Sandra.

      Rispondi
  13. Ciao,

    stavo cercando info per nuovo fotolibri che devo fare (viaggio bellissimo quest’estate ma tantissime foto che non so ancora come dividere, un’unico, piu’ di uno, formato XL ecc.) e ho trovato questa pagina molto interessante, allora ho pensato di scrivere anch’io per darvi le mie impressioni.

    Ho fatto 4-5 album con Hofmann anch’io e mi sono trovata benissimo, in Italia arrivano velocemente tramite UPS, mai avuto problemi.

    Ne ho fatto uno con Foto.com (perchè mi serviva a mo di rivista e Hofmann aveva solamente copertine rigide) e anche qui tutto ok, il programma è molto simile a quello di Hofmann, forse un pò più macchinoso – o forse per me perchè abituata con Hofmann.

    Infine un’altro l’ho fatto con CEWE perchè dovevo farlo arrivare in Germania e mi era più comodo, questo è molto consigliato in Germania e Svizzera ma me non mi ha convinto.

    L’album è venuto bene, la qualità della carta, rilegatura è tutto ok, ma il sito e il programma in se che non mi han convinto. Adesso deciderò e vi farò sapere.

    Saluti.

    Rispondi
  14. Ciao,
    bell’articolo con interessanti link.

    Per ora ho stampato un solo fotolibro, ma sicuramente in futuro spero di farne altri.

    Il fotolibro l’avevo realizzato con photocity, non mi era sembrato male, ma leggendo questo articolo e relativi commenti penso che il prossimo lo proverò con hofmann o blurp, ma probabilmente il primo perchè ho visto che ha anche il software mac, solitamente tutti sono windows only.

    Rispondi
  15. Ciao! Anche Blurb ha Mac. Hofmann infatti ha lanciato la versione Mac solo adesso -finalmente!-.

    Rispondi
  16. Salve a tutti.

    Ho trovato tutti i commenti molto interessanti, ma ho un piccolo problema.

    Ho preparato un fotolibro con iphoto del mac. Vorrei stamparlo con photocity ma ho letto dei commenti negativi.

    Qualcuno di voi lo ha provato?

    Eventualmente ci sarebbero altri siti che mi fanno stampare con file pdf da iphoto?

    Rispondi
  17. Grazie, innanzitutto!
    Potreste dirmi chi da la possibilità di non mettere dei riferimenti a dove è stato stampato il fotolibro?
    Io sarei indirizzato su Blurp.. c’è questa possibilità?

    Rispondi
  18. Ciao, non so se capisco bene la domanda. Io l’ho stampato con blurb.com, sul fotolibro c’è un riferimento al fatto che l’ho stampato con Blurb.
    Forse puoi chiedere a loro se fanno delle eccezioni (perdona il mio italiano, sono catalana e vivo da poco in Italia)

    Rispondi
  19. Di nuovo io, scusate ho un altra domanda.. blurb offre la possibilità di avere una rilegatura rigida? nel senso.. io feci un fotolibro con photocity, e con la rilegatura rigida (credo si chiami così) avevo l’unione delle pagine che era sempre pari e piatta, e non rientrava nella costola, in questo modo facendo una foto che comprendeva due pagine, nella parte centrale non perdevo nessuna parte della foto…

    Rispondi
  20. Si, da che io lo uso lo permette. Perché non vai al sito web e vedi? blurb.com

    Rispondi
  21. Ciao Sandra,
    grazie per l’info.. in effetti dagli esempi ho visto le immagini a tutta pagina.
    Però mi resta il dubbio sulla rilegatura delle pagine.
    Qualcuno ha notizie a riguardo?

    grazie mille a tutti!!!

    Rispondi
    • Ciao, Massimo
      Blurb fa un prodotto uguale ad un libro normale.

      Ti permette di metterci una foto a doppia pagina, e lo fa in modo professionale, nel senso che tu vedi la foto tutta intera, senza nessuna interruzione nei bordi interni della pagina.

      Hofmann, l’altra ditta che conosco, fa libri in carta normale, come Blurb, e anche in cartoncino -che è quello che ho usato io.

      Non so su libri, ma sul cartoncino la foto viene perfetta, anche lì tutta intera, senza interruzioni nella parte interna di ogni parte.

      (Non so se mi sono spiegata e se era questo che chiedevi, spero di si, in caso chiedi…)
      Saluti!
      Sandra

      Rispondi
      • Ora da blurb ho acquistato il kit di esempio perchè sono molto curioso di provare il loro servizio.

        Per la paginazione intendevo che dagli esempi visti dal sito la pagina è rilegata ed ha un profilo a V mentre per esempio feci stampare un libro in cui a pagine aperte c’era una superficie quasi piana e non si notava lo stacco tra le pagine, esempio http://ww2.photocity.it/libri/schede/bookcover.aspx?link=3_2 nella parte delle pagine. loro la chiamano flexibile .. però quando si apre un libro 30×30 con una foto a 60×30 senza stacchi ed incurvature centrali fa una bella scena.

        Rispondi
  22. Sto facendo un libro per un battesimo con blurp… vediamo… :)

    Rispondi
  23. Per il mio primo fotolibro, grazie a questo interessante articolo, ho potuto scoprire e provare i software di BLURB, HOFMANN e PHOTOCITY.

    Date le mie esigenze, libro fotografico per il primo anno della mia bimba, con tante foto e poco testo, alla fine ho scelto HOFMANN, principalmente perchè non ha limitazioni di numero di pagine (ho oltre 300 foto da includere e per avere un minimo di libertà di interpretazione mi servono dalle 90 alle 100 pagine).

    A differenza di PHOTOCITY, a mio parere una grossa limitazione, dettata forse dal fatto di voler mantenere i prezzi più bassi degli altri, in effetti il prezzo di PHOTOCITY è imbattibile.

    Anche il suo software, Halto, a mio parere è il migliore, molto intuitivo, divertente, ottimo per la gestione delle foto, tanti effetti e altre cose carine.

    Anche quello di HOFMANN non è male, ma lo trovo un pò limitante sotto diversi aspetti: comandi utilizzati di frequente non immediati (rotazione, modifica ecc.), ma accessibili o dal menu del tasto destro del mouse o cliccando due volte sulla foto per entrare in un’area dedicata, e soprattutto l’editor di testo, veramente preistorico.

    Anche BLURB mi è piaciuto, il suo software è ottimo e probabilmente il più moderno e intrigante come interfaccia, ma lo trovo indicato specialmente per libri o altri prodotti con tanto testo, in linea con quanto già scritto da altri, è un pò troppo ostico e con pochi templates grafici per gestire un fotolibro con parecchie foto.

    Rispondi
    • Ciao Marcoc,

      ti ringrazio per il tuo prezioso commento. Sei stato davvero gentile a condividere con noi le tue impressioni sui diversi siti che ti premettono di realizzare e stampare fotolibri online.

      Rispondi
      • Sí, grazie, Marcoc!.

        Anch’io ho la stessa esigenza adesso, una bimba neonata. Quindi dopo il tuo commento, proverò Photocity appena potrò.

        Comunque, adesso volevo fare un calendario di scrivania con foto della bimba come regalino di Natale per nonni e zii e dopo aver esplorato tutti i siti presentati da Agostino (grazie, Agostino!) di nuovo ho preferito Hoffman.

        Un prezzo imbatibile, 22 euro, trasporto incluso, per ben 3 calendari da scrivania molto personalizzabili che ho fatto in un’attimo (gli altri siti andavano dai 12 in su solo per 1 calendario da scrivania).

        Purtroppo, ho dovuto usare un vecchio PC perché Hofmann, sebbene finalmente è entrato nell’era Mac, per adesso offre soltanto la possibilità di disegnare fotolibri con Mac. Il resto, ancora PC.

        Rispondi
  24. Rieccomi, ci ho messo davvero tanto a decidermi, ma sono contenta del risultato. Alla fine ne ho fatti 2 di album (diviso il viaggio in due parti) e li ho fatti con Hoffman, per come si aprono bene le pagine al centro e per la loro qualità. Mi avete incuriosito con Photocity, se trovo tempo, (foto ne ho) provo anche quello e vi faccio sapere cosa ne penso. Saluti

    Rispondi
  25. Oggi ho ricevuto il primo fotolibro stampato con blurb.
    Devo dire ottima qualità di stampa delle foto nelle pagine.

    Ho stampato un libro 30×30 su carta premium opaca,
    copertina rigida e sovracoperta.

    Le foto rendono molto bene.

    Ho solo due note, una riguarda la rilegatura dell’ultima
    pagina che poi nel retro ha la pagina di copyright, e la
    seconda invece è per la sovracoperta.

    La rilegatura non è perfetta, sembra quasi scollata, ho le
    pagine tutte con sfondo nero, nell’ultima pagina si vede
    la riga bianca della costola.

    Forse è dovuto ad un numero basso di pagine (36 pagine totali)
    che non permette una rilegatura perfetta, onestamente non so.

    La pagina del copyright l’ho lasciata marchiata blurb su sfondo nero,
    e si notano un paio di righe bianche o grigie chiare (non perfetta).

    Mentre altra nota negativa come dicevo è la sovracopertina, ha toni
    molto scuri, principalmente nero.

    Ed essendo lucida in controluce si notano le ondulature del cartone della spedizione e più grave secondo me invece sono delle piccole aree graffiate.

    Non in maniera palese o particolare. Però queste sono due piccole pecche che tolgono la perfezione del prodotto. Alla fine non scordiamoci che il costo totale spedito ha rasentato le 80 euro..

    Ma le foto nella varie pagine hanno un’ottima resa e non ho notato difetti.
    Perfette anche quelle che ho scelto da mettere a doppia pagina.

    Veramente d’effetto.

    Complessivamente pollice sù :)

    Rispondi
    • Ciao Massimo,
      grazie per aver condiviso con noi le tue impressioni sul
      fotolibro che hai fatto stampare su Blurb.

      Io come ti dicevo ne ho stampati diversi con Blurb
      e sono sempre stato soddisfatto.

      Forse sarà perché non sono un perfezionista come te ;)

      Non ho mai notato difetti e devo dire che la qualità
      (anche se il prezzo non è il più economico sul mercato)
      è sempre stata ottima, soprattutto per quanto riguarda la
      stampa delle foto.

      Sono contento che tu abbia preso la tua decisione, leggendo
      anche i consigli che hai trovato su questo blog.

      Un saluto.

      Rispondi
  26. Incredibile, mi hanno già risposto e mi rispediscono il libro perchè dicono che sicuramente è stato un problema di stampa.

    Super servizio. Soddisfattissimo.
    Blurp super pollice alto!

    Rispondi
  27. Salve a tutti.

    La mia esperienza con PHOTOCITY è stata per ben tre volte abbastanza deludente.

    La qualita’ dei prodotti da me stampati (calendari e fotolibri) è discreta ma i tempi di consegna sono biblici!!!!

    Primo ordine, circa un anno fa ordinai dei calendari la prima settimana di dicembre, sul loro sito c’era (come quest’anno) la pubblicita’ che avrebbero spedito entro natale se si ordinava entro il 20 dicembre (?). Io feci l’ordine intorno al 5 ma non ebbi i calendari in tempo, con conseguente figuraccia visto che erano dei regali di natale.

    Li ricevetti intorno al 10 gennaio (spediti il 7) e gia’ li uno si sarebbe dovuto inca..volare. Vabbe, puo’ succedere anche se a sto punto non metti la pubblicita’ che spedisci entro Natale…

    Settembre successivo (2011) ordino due fotolibri di grande formato con copertina rigida e sovraccoperta, dopo 15gg mi vengono spediti ma li ricevo SENZA sovraccoperta.

    Contatto il supporto live (PHOTOCITY NON HA UN NUMERO DI TELEFONO, TENETELO PRESENTE!!!) che è attivo solo il pomeriggio e una gentile signorina mi dice di rifare l’ordine, ma di non pagarlo, che ci avrebbe pensato lei facendo stampare solo le sovraccoperte a spese loro.

    Grande, penso io. Impiego circa tre giorni a cercare di rimandargli su i due fotolibri perchè l’upload non veniva terminato correttamente, tanto che al quarto giorno li ricontatto e mi spegano che hanno dei problemi tecnici ma che li avrebbero risolti a breve… Dopo qualche giorno infatti riesco a inviargli sti benedetti fotolibri (li vogliono completi e non solo la sovraccoperta…mah!).

    Ricontatto, questa volta via email, la signorina di photocity che mi dice che provvederà a farmi ristampare le sovraccoperte nel giro di pochi giorni…attendo due settimane senza ricevere nulla e li ricontatto, mi dicono che li hanno spediti con posta ordinaria una settimana prima…mai ricevuti (io ricevo tutta la posta anche dall’estero e guarda caso si è persa proprio quella loro..).

    Ok dico io, devo stampare dei calendari per il 2012 e chiedo se cortesemente me li possono aggiungere alla spedizione che verra’ effettuata per essi, nessun problema mi dicono.

    Ordino quindi i calendari IL 14 NOVEMBRE 2011 che serviranno per natale, questa volta penso, non ci saranno problemi di ritardi….

    Dopo 15gg, verso i primi di dicembre, mi comunicano che i calenadari sono pronti e che sono stati spediti. Controllo sul sito il tracking della spedizione ma, a differenza delle precedenti spedizioni, non c’è nessun tracking… Attendo una settimana e non ricevendo nulla li ricontatto sempre via email.

    Ci mettono un’altra settimana a rispondermi (abbiamo raggiunto quasi la meta’ di dicembre) e mi dicono che le sovraccoperte non erano state stampate ma che nel giro di pochi giorni avrei ricevuto il tutto…. Notare che avevo chiesto informazioni sui calendari e non sulle sovraccoperte. Vabbe penso io, stamperanno le sovraccoperte e me le spediranno insieme ai calendari come promesso la prima volta.

    Faccio presente che ho sempre insistito per PAGARE le sovraccoperte extra ma non hanno mai voluto, ci tengo a farlo presente.

    Siamo intorno al 20 dicembre, non si vedono né i calendari né le sovraccoperte, riscrivo sempre cortesemente, se mi fanno sapere qualche cosa e specifico che i calendari sono un pensierino per Natale e che, almeno quest’anno,gradirei riceverli per tempo…nessuna risposta.

    Passa Natale, nessun calendario come volevasi dimostrare (la loro pubblicita’ sul sito che spediscono entro Natale è presente pure quest’anno).

    Passa capodanno, nulla… Riscrivo altre tre email, niente…

    Il 7 gennaio ricevo finalmente sto benedetto pacco da photocity (spedito il 3 gennaio!!), apro e trovo i calendari MA NESSUNA SOVRACCOPERTA!!!!!
    DUE MESI DI ATTESA PER INCLUDERE STE BENEDETTE SOVRACCOPERTE NELLA SPEDIZIONE E POI NON CI SONO!!!!!

    Ho riscritto a photocity il giorno stesso per chiedere spiegazioni e ad oggi, 10 gennaio, non mi hanno risposto e dubito che lo faranno.

    I calendari sono stampati su carta lucida ma relativamente sottile, per appenderli al muro non hanno il gancetto come molti fanno ma un semplice buchino nelle pagine che si strappa dopo un paio di mesi. I fotolibri sono fatti benino ma ho visto di meglio.

    Gli imballi delle spedizioni sono PENOSI, cartoncino leggero e il materiale buttato dentro senza nessuna protezione, uno degli ultimi calendari ricevti invatti era danneggiato, per fortuna era una pagina bianca.

    I prezzi sono sicuramente il loro punto di forza ma per il resto, personalmente, non ordinerò mai piu nulla a photocity neanche sotto tortura!

    Io gli ho dato tre possibilità e tutte e tre insofdisfacenti, quindi, per me, il prezzo passa in secondi piano.

    Ah, un’ultima cosa, io uso il mac e il loro programma, halto, è una vera schifezza, sembra fatto per linux, legnoso e decisamente non mac-friendly. Ho sempre fatto i fotolibri e i calendari con iPhoto che gli da la pista diecimila volte ma avevo provato a scaricare halto per avere un’alternativa…. Lasciate perdere.

    Certo se non volete spendere molto, se avete tempo da buttare e volete prodotti sufficenti allora photocity puo’ andare ma non ordinate nulla se avete delle scadenze da rispettare!

    Un saluto a tutti!

    Rispondi
  28. Ciao e buon 2012 a tutti e ben ritrovati.

    Lascio un’altra mia esperienza con photocity, diversa a quella di Graziano.

    Feci un album di foto (Incharta Gold verticale) per il battesimo della mia prima figlia nel settembre 2010, a metà del 2011 lo riguardo con dei parenti e noto che alcune foto erano ingiallite, chiamo al numero del sito che fino a qualche mese fa aveva anche il numero di telefono, ma anche con la chat ho potuto parlare con le stesse operatrici e gli espongo il problema.

    Dopo un pò di tempo mi richiamano loro e mi chiedono le foto del libro da mandare via mail.

    Passa qualche settimana nelle quali in verità io “martello” tra telefonate, mail e chat, dopo le quali mi comunicano che posso rifare l’ordine e mi spediranno gratis di nuovo il libro e così è stato.

    Che poi alla fine ho potuto constatare che è la qualità della carta che non è delle migliori e che quindi presumo che da qui a poco anche il 2° libro che mi hanno mandato farà la stessa fine e da qui consiglio ancora una volta a chi vuole utilizzare photocity di prendere il libro crystal (senza le foto da incollare), ne ho fatti 3 e fino ad ora sono precisi.

    Un’altra cosa:

    Ho ordinato il 7 gennaio 2012, 3 calendari da un foglio 30×45 (diversi), un calendario da 13 fogli 22,5×32 e 36 stampe 10×13 per il costo totale (contrassegno) di 35 euro, e mi hanno mandato un sms che l’ordine è partito ieri, dopo 6 giorni!

    Hanno spedito con Bartolini e se non arriva oggi (ho controllato con il tracking che è già al deposito) che è sabato arriverà max lunedì 15.

    Forse per Graziano, avranno avuto la difficoltà del volume ordini elevato che di solito sotto le feste si verifica.

    L’unica cosa è che non l’avranno previsto, e che quindi al cliente non può costare la brutta figura che purtroppo è costata a Graziano.

    Infine, proporrei a tutti voi, di inserire anche il tipo di album che avete fatto con hoffmann o con blurp, inserendo i dettagli e i prezzi compresi di spedizione in Italia, così da agevolare quelli come me che con l’inglese sono come un giocatore di hokey in una formula 1 ;)

    Che ne dite?

    PS: ancora una volta ringrazio Agostino per la splendida idea che ha avuto con questo blog.

    Rispondi
    • Grazie davvero Mimmo per aver speso il tuo tempo per raccontare la tua esperienza di acquisto su Photocity.

      Il tuo commento, come quello degli altri che ti hanno preceduto, sono IL VERO VALORE del post che ho scritto.

      Non posso che essere contento di questo e continuare a mettere a disposizione questo piccolo spazio, a chi come te voglia raccontare la sua reale esperienza e condividerla con gli altri.

      Rispondi
  29. Finalmente Domenica scorsa, io e mia moglie decidiamo di fare il nostro primo vero e proprio acquisto su Blurb.com .

    Ci andiamo subito “pesanti” in quanto si tratta delle foto delle nostre nozze! E’ da Luglio che ci stiamo girando attorno! Fatto l’acquisto dei campioni, valutate le varie opzioni, pensato per ben 6 mesi la composizione dell’album (le scelte del software sono veramente tante e per tutti i gusti), piazziamo l’ordine. Previsione per la consegna, il 07.02.2012.

    Invece no,martedì riceviamo una mail da Blurb.com dove veniva comunicato che l’ordine era stato processato, con tanto di link su UPS per la tracciabilità, ed incredibilmente ieri pomeriggio l’album era già a casa. Fantastico.

    Non è stato un acquisto di poco conto, siccome si tratta del album di nozze, abbiamo optato per l’utilizzo del formato più grande e dell’alta gamma di prodotti (Proline), su carta, rivestimenti e rilegatura. Per 66 pagine il costo complessivo è stato di ca. 110€ .

    Sembra tanto, ma se poi penso a vari casi dove, per lo stesso risultato, si arriva a pagare un fotografo fino 3000€, oppure di più, tutto sembra relativo. Per poi scoprire, a conti fatti, che il fotografo da 3000€ utilizza gli stessi servizi proposti in questo blog.

    Confermo che la qualità del prodotto coincide con quanto promesso da Blurb, quanto descritto da questo blog e sopratutto a quelle che erano le mie aspettative. Colori nitidi, linee precise, sfumature perfette, pure il nero utilizzato come sfondo a tutte le pagine.

    Sicuramente prima o poi torneremo ad usare questo servizio.

    Grazie

    Rispondi
  30. Ciao ho fatto diversi album con tanti programmi e devo dire che a livello software forse il migliore è Halto di photocity.

    Come qualità di stampa devi pagare un po’ di più per avere una qualità buona altrimenti vale la regola “ricevi per quel che paghi”.

    Il vero problema è se usi un mac, il programma Halto vale un 10 per sistemi pc ma 5 per sistemi MAC.

    Sto provando con IPHOTO ma vedo che ha grossi limiti con le impaginazioni, i layout non si possono modificare.

    Buon lavoro a tutti

    Rispondi
  31. paolo serravezza

    Salve,
    Io ho provato un pò di vari portali. Come tutto ho trovato alcuni aspetti positivi e negativi sui software e sui servizi che ho provato. Ovviamente sono esperienze personali e spero che siano di aiuto a color che si accingono a creare ed acquistare un prodotto fotografico.

    Sito 1 – Photocity.it. Hanno dei prezzi davvero aggressivi e onestamente è la parte che mi ha di più attratto. Il software non mi ha entusiasmato o tanto meno deluso.. diciamo nella media. Ho ordinato sia photoalbum che un paio di tele. La qualità non è eccellente.. e nemmeno i tempi di spedizione.. ma comunque siamo nella sufficienza.

    Sito 2 – Photosi.it. Qua i prezzi sono un pò più elevati, ma di contro ho trovato una qualità di stampa migliore. La cosa un pò scomoda per alcuni aspetti e che non spediscono a casa, ma solo presso i loro punti di consegna. Risulta comodo se ne hai uno vicino a casa, meno se devi attraversare la città. il software abbastanza intuitivo e completo.

    Sito 3 – Easyalbum.it. I prezzi anche qui sono nella media. Ho ordinato un paio di fotolibri e alcuni calendari. La qualità è buona, veloci nella consegna e buona la comunicazione (il ritardo di una consegna imputabile al corriere). Il software è piuttosto intuitivo con il solo difetto di non avere la possibilità di fare le stampe delle foto singole. Ah.. funziona benissimo anche sul mio iMac :-)

    Buon fotoalbum a tutti

    Rispondi
  32. Io ho usato più volte iphoto con la modalità di stampa pdf di miofotografo, la qualità di stampa è buona, tranne un paio di foto che hanno virato verso il rosso.

    Il problema più grosso è che iphoto è pessimo, usa dei layout personalizzati e bloccati che non hanno il formato classico delle fotografie, quindi vi troverete a doverle zoommare, tagliare e riposizionare tutte in formati non standard con risultati che farebbero imbestialire qualsiasi fotografo che ne capisce un minimo di composizione fotografica.

    E’ un software per inesperti…

    Rispondi
    • paolo serravezza

      Salve Mario,
      Capisco cosa tu voglia dire. Infatti iPhoto è molto bello da un punto di vista estetico se lo si guarda con occhi inesperti, ma se uno vuole avere più libertà non va bene.

      Io mi sono trovato bene con il software di cui parlo nel mio precedente intervento.

      Ci sono i soliti template personalizzati con le immagini o diciamo a tema. La cosa interessante sono la linea chiamata professionale.

      I modelli proposti sono vuoti e si può impaginare in maniera libera sia per le foto che per gli elementi accessori (sfondi, bordi, maschere.. etc etc).

      Tutto ovviamente è legato a cosa si vuol fare. iPhoto lo continuo ad usare.. quando ho le botte di pigrizia.. :-)

      Saluti

      Rispondi
  33. Ho scritto un pò di tempo fa’ (ma continuo a leggere i post che arrivano) e finalmente vi dico cosa ho fatto con le mie foto: due album 30×30 con Hoffman e non posso che confermare che non mi deludono mai, anche la spedizione è veloce e non ho mai avuto sorprese infelici. Avevo provato a scaricare Blurb ma mi è sembrato più complicato, forse perchè abituata con Hoffman, ecco qua’.

    Rispondi
  34. Ho notato che sia Blurp che Hofmann, che mi sembrano leggendo i vari post siano tra i migliori, non hanno il formato 30×40.
    Ho cercato male io o è proprio così?

    Conoscete qualche altro servizio on-line a questo livello che però stampa anche questo formato?

    Rispondi
  35. Eccomi qua. Io ho usato sempre PHOTOCITY. Preciso che ho fatto album per matrimoni e battesimi di amici e parenti e anche quando ho stampato foto per le vacanze mi sono comunque tenuta sulle tipologie più costose. Mi sono sempre trovata benissimo. Con il software ci si può fare veramente quello che si vuole. Per la qualità delle stampe niente da dire. I tempi delle spedizioni sono stati sempre rispettati. Per cui non posso che parlarne bene.

    Rispondi
  36. Salve a tutti,

    complimenti per questo post reso molto interessante anche grazie ai commenti.

    Premetto che dopo aver provato sia i fotolibri stampati su carta fotografica chimica (cara vecchia Kodak ), e poi quelli digitali su carte patinate, la mia preferenza come resa di colori e del prodotto in generale, ricade sempre sulla stampa fotografica di tipo chimico anche se ad un prezzo sicuramente piu’ alto.

    Sono anche io un appassionato di fotolibri e voglio condividere con voi le mie esperienze.

    Photocity.it:

    – fotolibro in carta (digitale) buona la qualità delle rilegatura la resa dei colore un po’ meno.
    – fotolibro (fotografico) book cover con sovracoperta: migliore la stampa con quale dominante la rilegatura non sempre precisa.
    – software realizzato bene e pieno di funzioni.
    – consegna nei tempi indicati e prezzi buoni.

    Pixum.it

    – fotolibro quadrato (digitale) nel complesso buono prodotto, colori forse troppi accessi, ma comunque buono risultato.
    – consegna velocissima 5 giorni.
    – software un pò troppo base.

    12print.it

    -fotolibro Classic (fotografico): ottima la resa dei colori (forse la migliore) e buona la rilegatura identica ai fotolibri che si usano per i matrimoni.
    -fotolibro Biggest (fotografico) con copertina in ecopelle personalizzata con foto e trattamento UV, davvero bello come risultato sia i colori che la copertina.
    -software buono.
    -consegna in 7 giorni.

    MyPhotobook.it

    -maxi (digitale): buona la carta utilizzata, discreta la resa dei colori.
    – il prezzo con le pagine aggiuntive è lievitato parecchio.
    -software buono.
    -consegna lentina in 10 giorni circa.

    Photoworld.it

    -fotolibro Classico (fotografico): buona la rilegatura
    -i colori con leggere dominanti, ma il sito è davvero un caos.
    -consegna molto lenta.
    Sicuramente a breve proverò Blurb, come da vostri consigli!

    A presto.

    Carlo.

    Rispondi
    • Che interesante, grazie. Non conoscevo 12print.it, sembra che è il migliore di quelli che hai provato in Italia.

      Rispondi
    • Ciao Carlo,
      ho verificato tutti i siti da te riportati, ma a me sembra che nessuno di questi si possa neanche lontanamente avvicinare alla qualita’ di stampa e professionalita’ che offre Blurb a fare un fotolibro di carattere professionale, erro?

      Per fotolibro professionale intendo libri editi della National Geographic che puoi trovare tranquillamente in libreria.

      I vari layout mi sembrano molto basati su fotolibri di ricordi con tanto di effetti e giochini vari, che sono da escludere su una stampa professionale.

      Quello che secondo me si avvicina molto a Blurb e’ Hoffman.

      Rispondi
      • Grazie per i tuoi preziosi feedback e consigli ;)

        Rispondi
      • Ciao Pizzetta,

        ho provato in questi giorni blurb ed almeno il fotolibro che ho ordinato io sicuramente e’ molto bello ma non lo definirei professionale io come professionale itendo un fotolibro su carta Fotografica chimica con copertine di pregio ad esempio ecopelle cuio e cosi via.

        Forse sui layout preimpostati hai ragione (io uso i software in dotazione solo per impaginare correttamente i formati) tu ma credo che questi fotolibri:

        12print.it/fotolibri/fotolibri-elite.htm
        photocity.it/libri/professionali.aspx

        siano da intendere professionali.

        Io inizierei a creare una macrodivisione tra tipologie di carte:

        Carte Patinate
        Carte Fotografiche

        e da li classificare e valutare i siti voi cosa ne pensate ?

        non ha senso paragonare fotolibri stampati con carte patinate e carte fotografiche sono prodotti molto diversi.

        Rispondi
        • Ciao Carlo,
          infatti hai ragione.

          Io mi ero accodato per dire la mia in merito all’esperienza avuta.

          Ho visto i tuoi link molto velocemente ma a livello di prezzi mi sembrano meno competitivi rispetto a Blurb, poi magari gli do’ uno sguardo in modo più’ approfondito.

          Ad esempio il libro fotografico da me realizzato su Blurb ha circa 100 pagine e scegliendo la carta più’ costosa alla fine e’ venuto circa 110€.

          Su Photocity un libro 30x40su carta satinata e 55 pagine, viene circa 280€, quasi il doppio per la meta’ delle pagine.

          Su 12print.it un libro 30×40 di 30pagine viene circa 140€ e poi ogni pagine aggiuntiva viene 3€ cadauna.

          Ora la cosa “brutta” che a me non piace di Blurb e’ che le foto doppie non sono unite, ma hanno un piccolo margine dovuto alla rilegatura, e vengono quindi spezzate. Pero’ spendere 250€ per 100 foto stampate per mostrarle agli amici mi sembra eccessivo a meno che sia un lavoro.

          Poi, parlo da ignorante, ma mi sembra che anche Blurb abbia la possibilità’ di scegliere tra carta satinata e carta fotografica come gli altri siti, la differenza e’ il costo e ovviamente la resa finale.

          Rispondi
          • Ciao Pizzetta,

            la differenza di prezzo che hai riscontrato e nell’utilizzo di una carta diversa.

            Io ho ordinato un fotolibro con carta con finitura semi lucida nulla da dire sulla stampa forse un po’ piatta ma davvero ben fatta, ma le pagine avevano una grammatura molto inferiore a quello di altri libri stampati su carta fotografica e quando stampi un libro piu grande di 30×30 secondo me lo spessore diventa importante.

            Le pagine del fotolibro sono rilegate con colla su uno dei lati perciò non puoi avere l’effetto panoramico che hai con altri siti e con stampa fotografica.

            Poi mi sembra anche un pò limitata la scelta delle copertine, fin quando la voglio fare personalizzata ok, ma per il resto i colori sono davvero pochi.

            Ci vorrebbe quasi un bel post comparativo tra i vari servizi:) ma questo dobbiamo chiederlo a chi ci ospita in questo blog!

            Rispondi
            • Grazie Carlo per i tuoi preziosi suggerimenti.

              Chi gestisce interamente il blog è il sottoscritto (ultimamente scrivo poco perché il lavoro assorbe quasi tutto il mio tempo libero).

              Quando avevo scritto questo post, lo avevo fatto perché mi ero trovato a dover stampare dei book fotografici, senza sapere nulla.

              Ho fatto una ricerca approfondita e l’ho messa a disposizione dei i miei lettori e a quanto pare è stata utile.

              Trovo ottimo il tuo suggerimento di creare un nuovo post per fare la comparazione dei servizi elencati, ma io non ho tempo e soprattutto le competenze per scriverlo.

              Rispondi
  37. Ho provato Photocity, libro professionale 30×30, carta fotografica lucida.

    Sono rimasto un po’ deluso dalla qualità di stampa: loro accettano files fino a 6 mega, così c’è scritto sul sito, ma i miei jpeg prodotti da reflex full-frame arrivano a 20 mega.

    Per cui la stampa appare leggermente poco nitida, i bordi dei soggetti non troppo incisi, insomma voto 7,5 contro il 10 di una stampa presso un laboratorio tradizionale e ben attrezzato.

    Se richiedere la massima qualità alle vostre stampe, forse photocity non è l’ideale.

    Chi sa dirmi se blurb o hoffmann vanno meglio?

    Rispondi
    • Ciao Carlo,
      ieri mi e’ appena arrivato il mio libro fatto con Blurb e devo dire che e’ veramente perfetto.

      Unico neo che purtroppo ahime’ e’ dipeso da una mia leggerezza e’ che le foto stampate sono piatte e molto piu’ scure rispetto a quelle che si possono vedere in anteprima del libro o sul monitor.

      Questo perche’ non ho tarato con Photoshop tutte le foto con il profilo e le istruzioni (non banali) che fornisce Blurb.
      Quindi attenzione.

      Per il resto e’ veramente una stampa professionale.

      Rispondi
  38. Finalmente ho trovato un blog per comparare i servizi disponibili per fotolibri!! .

    Vi ringrazio per le informazioni che avete già fornito, mi sto avvicinando per la prima volta al mondo dei fotolibri e cercavo un software semplice per iniziare.

    Quello che cerco è un software che permetta di completare l’inserimento delle fotografie automanticamente con vari layout di pagine per poi effettuare correzioni o variazioni … Ho provato con Halto di photocity, ma occorre inserire una foto alla volta….. ci metterò dei mesi!!!
    …..avete qualche dritta??
    Grazie!!

    Rispondi
  39. E’ interessante il blog!

    Anch’io ho fatto stampare un paio di album, due da Photocity e uno da Hofmann.

    Le pagine di Hofmann sono in cartoncino, è vero, e questo può non essere gradito: però ti garantisce che le pagine non saranno mai gualcite o strappate per errore!

    Ma c’è un particolare importante del perchè le pagine sono cartonate: ogni foglio (pagina doppia) è incollato ad un intercalare di modo che, aprendo una pagina, questa non è mai interrotta nella sua mezzeria dalla rilegatura.

    Ogni doppia pagina è un poster in definitiva, è questo appaga molto l’occhio.

    Photocity è il più economico, perchè ho scelto il tipo di carta più economica, ed è comunque bello da vedere: non ho utilizzato la carta più pregiata e quindi un giudizio globale non so darvelo, ma il sesto senso mi dice che non sarei rimasto deluso.

    Un saluto a tutti i blogghisti!

    Rispondi
    • Ciao, Aramis
      Hofmann offre anche il photo album in carta, non soltanto quello in cartoncino (anche se io non l’ho provato, quando già lo sapevo ho proceduto ancora con quelli in cartoncino perché di recente ne ho fatto uno per la mia bimba piccola… sono a prova di bombe)

      Rispondi
  40. Ciao!
    Vi ringrazio anticipatamente per tutte le informazioni che avete già scritto sul blog. Veramente!

    Vorrei fare uno o più fotoalbum delle mie vacanze.

    Essendo stata nei parchi degli Stati Uniti (quindi soggetti e colori meravigliosi), volevo un fotoalbum con una buona qualità di stampa e fedeltà dei colori.

    Ho sempre usato gli incharta gold di Photocity, ma la qualita della stampa, e dei colori non è mai stata buona secondo me.

    Leggendo i vostri consigli ormai sono praticamente convinta per Blurb.
    Dò ancora un’occhiata, aspetto vostri eventuali suggerimenti e poi procedo tenendovi informati!

    Grazie in anticipo!

    Rispondi
  41. Oggi ho scoperto un nuovo sito: RIKORDA per la creazione di fotolibri da ritirare presso il fotografo di fiducia. Qualcuno ha già sperimentato il servizio?

    Rispondi
  42. Per seguire il discorso di Carlo circa la creazione di un post, io vorrei contribuire con un suggerimento: partire dalla qualità della carta è difficile senza avere almeno i parametri di tutte le carte che le varie ditte utilizzano; ed anche così non avremmo una divisione attendibile al 100%. Sarebbe più utile partire dalle misure dei foto album o dei fotolibri.

    A proposito scinderei questi in due categorie specifiche, un fotolibro non è un foto album.

    Alle misure ecco, aggiungerei la qualità della carta che si potrebbe dividere in due categorie base: fotografica e non.

    A queste specifiche si potrebbe aggiungere il peso della carta.

    E quindi il tipo di lavorazione: rilegatura a spirale (orribile), a colla, spillato, cucito, fogli accoppiati (tipo Hofman) ecc.; per non parlare delle copertine e sovracoperte.

    Infine, dopo aver aggiunto tutto quello che è possibile aggiungere, non da ultimo la qualità di stampa (e qui inizia un nuovo rebus senza avere tutti i prototipi di stampa sotto mano) un bel file di exel che raccolga tutto, o un qualsiasi altro database per una ricerca veloce di quanto ci interessa non sarebbe una “chiosa” malvagia.

    Un saluto a tutti!

    Rispondi
  43. Qualcuno ha provato “miofotografo” di PhotoSi?

    Rispondi
  44. Ciao a tutti, sto cercando di creare il mio primo fotolibro su Blurb, e andrebbe tutto bene se non fosse che apparentemente senza alcuna ragione il sito si rifiuta di importare una parte delle foto selezionate.

    Scattate tutte dalla stessa macchina, nello stesso periodo, riunite nella stessa cartella.

    Ho provato a scrivere all’assistenza tecnica ma non mi hanno ancora risposto…qualcuno ha idea di come potrei fare?

    Ci sto lottando da tutto il giorno perdendo la vista e la pazienza 8-) GRAZIEEEE

    Rispondi
  45. Salve a tutti, vorrei creare un fotolibro, avendo la libertà di disporre liberamente le foto in ciascuna pagina. Halto (photocity) permette di farlo, ma non vorrei realizzare il fotolibro con loro poichè l’assistenza clienti è a mio parere pessima.
    Attendo un vostro consiglio
    Grazie

    Rispondi
  46. Ciao a tutti, ho scritto tempo fa e …. (che vergogna) non ho mai fatto sapere con quale sito ho fatto poi gli album.

    Allora ne ho fatti 2 (troppe foto di un viaggio in Africa) e ho scelto Hofmann un’altra volta.

    Sono venuti bene e sono soddisfatta. All’epoca avevo pc windows ora con un mac ho fatto un’altro album con Hofmann, finito ma non spedito perché mancano tantissime funzioni (mac versione 1.0 e windows 8.8!!!!) e cosi dopo tanto lavoro ho sospeso.

    Volevo salvare il progetto su mac per trasferirlo sul vecchio pc ma non riesco.

    Ho scritto a Hofmann e vediamo se e cosa mi rispondono.

    Prometto di venire anche qui e farvi sapere se si può e come.

    Intanto vi chiedo quale sito consigliate per fare un album digitale con un Mac. Blurp mi sembra troppo complicato.

    Grazie mille a tutti.

    Roberta

    Rispondi
    • Ciao Roberta,

      grazie per essere ripassata di qui a raccontarci la tua esperienza.

      Per quanto riguarda la creazione di un fotolibro con Mac ti consiglio Blurb, in effetti è complesso, ma se gli dedichi un po’ di tempo vedrai che riuscirai a creare un fantastico fotolibro.

      PS: Se usi InDesign, Blurb ti mette a disposizione un comodo plugin che ti permette di editare il tuo fotolibro in modo veloce e professionale.

      Rispondi
      • E’ un plugin segreto?

        Rispondi
      • Ciao Roberta ed Agostino

        Io ho usato Mac con Hoffmann senza problemi (e ho versione 10.7.5 di Mac).

        Un anno fa Hofmann aveva poca scelta di prodotti con il Mac, poi adesso puoi scegliere quasi tutti i prodotti (non solo album ma anche i calendari di tavolo personalizzati, spettacolari per regalare le foto dei bambini ai nonni e padrini con poco sforzo e grandi risultati).

        Non ho avuto problemi per fare un album di foto Hoffmann con un Mac, ma è vero che ho fatto un album super semplice per mia figlia. Comunque non ho avuto problemi di software.

        Sempre che ho scritto a Hoffman mi hanno risposto.

        Ho usato pure Blurb ma se vuoi lavorare con tante foto e fare un album un po’ divertente, è troppo lento da fare -se non ti rassegni a usare soltanto le loro basi di pagine, che secondo me non sempre sono utili, sono troppo limitate-. Se vuoi personalizzarlo un po’ e non usi Indesign, è un incubo.

        Pure per mettere i titoli di ogni pagina, se vuoi fare “capitoli”, ci ho messo una marea, perché il software, al meno a me, mi è sembrato deficiente.

        Ma se vuoi usare foto e tanto testo e hai tempo a disposizione, è molto buono ed elegante.

        Scusate il mio italiano

        Sandra
        Barcellona, Catalogna.

        Rispondi
  47. Forse mi sono espressa male.

    I riferimenti alle versioni sono quelle di Hofmann per windows e mac.

    Non ho avuto problemi con il software ma è molto “antiquato” rispetto alla versione che si usa con windows (non c’è possibilità di mettere l’ombra, non si può modificare p. es. la cornice di tutta la pagina ma bisogna entrare in ogni fotografia e apportare la modifica.

    Per la risposta della Hofmann, ancora niente.

    Ciao.

    Roberta

    P.S. per Sandra, magari sapessi scrivere lo spagnolo come tu l’italiano.

    Rispondi
  48. Eccomi qua’, Hofmann ha risposto e come prevedevo, non c’è nessuna possibilità per trasferire il file creato sul Mac su un pc Windows…..

    Ciao
    Roberta

    Rispondi
  49. Buongiorno,
    volevo solo fare dei commenti sul confronto fra PIXUM e SNAPFISH.

    Ho fatto stampare lo stesso fotolibro (stesse identiche foto) sia con Pixum che con Snapfish.

    Entrambi i siti infatti mi permettevano di spendere solo circa 50 euro per fotolibri di circa 100 pagine (ovviamente in periodi di promozione con sconto 50%) (noto che su tutti i siti un fotolibro di circa 100 pagine costa circa 100 euro), quindi entrambi hanno davvero un ottimo prezzo.

    La qualità di Pixum non è alta (rispetto a Snapfish).

    Anzi, la trovo piuttosto scarsa, le foto risultano MOLTO più scure e sgranate rispetto a Snapfish.

    Con Snapfish in compenso non è possibile parlare con nessun operatore se non via chat, mentre Pixum ha un servizio clienti di persone molto gentili e disponibili.

    Vorrei ora fare il confronto qualità tra Snapfish e altri siti (sempre però solo a parità di prezzo).

    Vi farò sapere!

    Anna

    Rispondi
  50. Ciao a tutti

    Ieri ho ricevuto un fotolibro Hofmann, il primo. Molto deludente come qualità. Che foto oscure e poco definite, che materiale precario, Prima avevo provato con soddisfazione gli album Hofmann -in cartone-, che in teoria sono più “cheap” ma che alla fine sono molto meglio….

    Ma gli album in cartone no mi sembrano adatti a libri di molte pagine, e mi pare più elegante il formato libro. Credo che tornerò di nuovo ai libri di Blurb Booksmart. Un software un po’ complicato e lento, a volte esasperante, a volte poco prattico, ma ti da molta più libertà di creazione, i resultati sono più eleganti e la qualità di un fotolibro è molto superiore a quelli di Hofmann.

    Tra l’altro… vedo che Blurb ha inaugurato sito web italiano!

    Rispondi
  51. Se rifiuti la Spagna per gli USA tu che hai sangue catalano nelle vene, come non seguire i tuoi consigli?

    Rispondi
  52. Ciao a tutti,

    avete visto che Flickr ha presentato Photo Books il nuovo servizio per stampare fotolibri?

    Al momento Photo Books è disponibile solo negli Stati Uniti :(

    Cosa ne pensate?

    Fonte: http://blog.flickr.net/en/2013/11/19/introducing-flickr-photo-books/

    Rispondi
  53. Stefano Pancini

    Ciao a tutti,

    ho fatto stampare un fotolibro da Hofmann e sono rimasto molto soddisfatto.

    Ora sto aspettando il secondo in carta fotografica e vorrei stampare altre due copie dello stesso progetto in stampa digitale.

    Praticamente ho visto che esiste lo stesso formato sia in carta fotografica che in stampa digitale e vorrei fare un ” copia /incolla dell’ album del progetto spedito in carta fotografica per fare altre due copie in stampa digitale ma non ci riesco.

    Mi diverto a leggere e cercare di capire le cose in spagnolo ma non riesco ad andare avanti

    Per favore c’ è qualcuno che mi può aiutare?

    Grazie mille

    Ciao, Stefano

    Rispondi
  54. Ho provato a scaricare il software di Hofman sul mio Mac con OSX 10.9.1, ma NON funziona.

    Dopo aver abilitato i permessi, il software non viene scaricato e-o installato.

    Tra l’altro molte pagine e informazioni NON sono tradotte e sono solo in spagnolo e non in inglese.

    Mi sembra un approccio molto poco professionale.

    Proverò con Blurb e 12print.

    Andrea

    Rispondi
  55. Ciao a tutti,
    Ho potuto usufruire dei vostri commenti per farmi un po’ di idee e magari posso contribuire anch’io…
    Ho usato finora per la stampa di fotolibri, Rikorda, Photobox, Ilfotoalbum, Cewe…
    Sicuramente nel gradino più basso metto photobox, qualità di stampa molto sgranata, avevo fatto anche un 30×42 che si è scollato quasi subito, abbandonato… Faccio solo qualche calendario ogni tanto…
    Poi metto cewe, ho appena ricevuto un fotolibro su carta fotografica glossy di cui non sono affatto soddisfatta, volevo provare il loro servizio su consiglio di un’amica ma è stato un vero flop, qualità di stampa davvero mediocre considerato che le mie foto sono da ben 20mb l’una con un livello di dettaglio altissimo invece non si distinguono neanche i capelli!
    Poi metto Rikorda, ne ho fatti parecchi con loro, un paio fatti rifare per difetti di stampa ma tutto sommato abbastanza buono l’insieme….
    In cima per ora rimane ilfotoalbum, qualità di stampa ottima nei photogold, cura del dettaglio… Chissà se blurb potra spodestarlo…. Proverò più avanti, quando mi sarò rimessa dalla delusione dell’ultimo cewe ricevuto oggi…

    Rispondi
  56. Molto dettagliata la tua esperienza, mi ha incuriosito la tua preferenza per “ilfotoalbum”, spero sia facilmente rintracciabile.

    Rispondi
    • Certo basta digitarlo su google.
      Purtroppo hanno alzato un po’ i prezzi del photogold con copertina interamente fotografica ma a mio parere finora è il migliore se si vuole un prodotto di qualità…
      Hanno un software per l’impaginazione offline e uno per quella online, quella online è molto più precisa e facile da usare ma accetta download di foto di max 9mb, quindi preferisco faticare di più e usare il software offline con le mie foto pesanti, è un po’ scomodo e anche un po’ desueto rispetto agli altri, spero che lo aggiorneranno prima o poi, ma la qualità in stampa mi ha sempre impressionata positivamente.
      Due fotolibri fa me n’era arrivato uno con una palese dominanza violacea, me l’hanno rifatto gratuitamente senza spese aggiuntive!
      Da loro ho fatto album di matrimoni e battesimi sempre perfetti.
      Trovo solo una perdita di qualità e precisione nelle linee inferiori (exclusive e premium), ma basta non usarle.

      Rispondi

Tutti i link sono "No Follow Free". Per saperne di più

Feed RSS dei commenti a questo post. TrackBack URL

Lascia un commento

Seguimi su Google+
Non perdere gli aggiornamenti!

Sono anche su Twitter :)